UTP e NPL: cosa sono e perché rappresentano un’ottima occasione per i tuoi investimenti


Gli UTP (Unlikely To Pay) e gli NPL (Non Performing Loans) hanno in comune di derivare da mutui o prestiti la cui riscossione da parte delle banche e delle società finanziarie è incerta. Entrambi nascono dalla difficoltà economica e finanziaria nella quale si trovano le persone, le famiglie e le imprese cui sono stati erogati da parte della banca o della società finanziaria

Gli NPL

Chiamati anche “crediti deteriorati”, non sono altro che crediti derivanti da mutui, finanziamenti e prestiti che i debitori non riescono più a pagare in parte o del tutto. Molto spesso di questi crediti sono titolari banche e finanziarie per le quali la riscossione degli NPL è incerta sia in termini di tempo sia per l’ammontare.

Come possiamo leggere nel sito ufficiale della Banca D’Italia, “a dicembre scorso i crediti deteriorati delle banche italiane ammontavano a 349 miliardi di euro al lordo delle svalutazioni già contabilizzate. Di questi, 215 erano relativi a debitori insolventi (sofferenze; in inglese bad loans). I crediti deteriorati al netto delle svalutazioni erano pari a 173 miliardi; le sofferenze nette a 81 miliardi (rispettivamente pari al 9,4 e al 4,4 per cento dei prestiti netti). Le sofferenze fanno capo per circa tre quarti alle imprese, per la parte restante alle famiglie. Il valore stimato delle garanzie reali detenute dalle banche a fronte delle sofferenze è pari a 92 miliardi”.

La forte crescita degli NPL è dovuta in primo luogo alla lunga e profonda crisi che sta attraversando l’economia italiana che ha registrato una contrazione del PIL di quasi 10 punti percentuali e la perdita di circa un quarto della produzione industriale nazionale.

Alla moltiplicazione dei crediti deteriorati, anche se in misura minore, hanno contribuito valutazioni errate o incomplete da parte delle banche e delle società finanziarie sulla solvibilità del debitore (ovvero la capacità di un debitore di onorare i propri debiti alla scadenza pattuita).

A questo, infine, si aggiungano la lentezza delle procedure di recupero crediti e i ritardi accumulati della giustizia civile.

Gli UTP

Sono le inadempienze probabili: si tratta di crediti giudicati dalle banche e dalle società finanziarie d’improbabile rientro senza dover ricorrere all’escussione delle garanzie prestate dal debitore: nel momento in cui il debitore non abbia onorato il proprio debito, il creditore (banca o finanziaria) può intimare il pagamento dello stesso incamerando in tutto o in parte ciò che era stato prestato a garanzia del mutuo o del finanziamento.

Differenza tra UTP e NPL

La differenza sostanziale tra questi due tipi di credito risiede nel fatto che nel caso degli NPL il debitore è insolvente e il rapporto tra debitore e creditore è di fatto già cessato mentre nel caso degli UTP il rapporto tra debitore e creditore è ancora in essere anche se a rischio; in quest’ultimo caso le banche e le finanziarie rilevano una situazione che è a rischio d’insolvenza, anche solo potenziale, ma che non ha ancora generato ritardi nei pagamenti o scadenze non rispettate.

UTP e NPL: un’ottima occasione per i tuoi investimenti

Il lavoro di Capitaly consiste nell’offrire ai propri investitori un servizio di consulenza completo per gestire investimenti immobiliari, etici e sicuri, nel mercato degli UTP e degli NPL.

Grazie alla collaborazione con diversi istituti di credito e servicer di gestione, Capitaly è in grado di selezionare sul vasto mercato degli UTP e degli NPL le migliori opportunità d’investimento.

Vediamo insieme alcuni dati significativi per capire meglio l’operato di Capitaly tra il 2019 e questa prima metà del 2020: capitale investito pari a € 2.487.750, Ritorno sull’Investimento Lordo Medio (ROI) delle operazioni pari all’11,53%;Ritorno sull’Investimento Medio Annuo (ROI) superiore al 50%.

Acquisto degli immobili con un forte sconto, riqualificazione e valorizzazione degli stessi garantiscono una maggiore appetibilità sul mercato e, di conseguenza, tempi di vendita molto rapidi:tutto ciò si traduce in un Ritorno sull’Investimento Lordo Medio e in un Ritorno sull’Investimento Medio Annuo  decisamente elevati.

Non solo ROI elevati ma anche operazioni a basso rischio: a tal fine abbiamo messo a punto uno specifico protocollo operativo chiamato METODO PUNTOZERO® attraverso al quale garantiamo ai nostri investitori la massima sicurezza delle operazioni proposte.

Vuoi saperne di più sul mercato degli UTP e degli NPL e sulle possibilità d’investimento che offre Capitaly?

Non esitare a contattarci: sapremo dare risposta a ogni tua domanda.

CONTATTACI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *